Placche per interruttori tra tecnologia e design

Scegliere le placche elettriche tra le tante presenti sul mercato sembra una operazione banale ma non lo è, alla luce del loro impatto estetico in uno spazio.

Quando si deve progettare o ristrutturare la propria abitazione tutto concorre alla definizione degli spazi: l’arredamento, la scelta dei materiali, la disposizione degli ambienti, la luce naturale e la luce artificiale, i colori delle pareti e dell’arredo.
Ogni scelta deve essere effettuata nell’ottica di valorizzare al massimo gli ambienti.

Capita spesso, però, che alcuni elementi che fanno parte di uno spazio passino in secondo piano e vengano scelti senza un criterio ben preciso, in maniera frettolosa, perdendo così la possibilità di realizzare un ambiente unico, per nulla scontato e originale.

 

Tra questi si annoverano sicuramente le placche elettriche: molti le scelgono senza un particolare carattere in modo da renderle discrete, quasi invisibili, ma seppur di piccolo dettaglio, le placchette sono un elemento al pari degli altri, funzionali all’impianto elettrico ma anche di grande importanza estetica.

Di dimensioni ridotte e spesso marginali nella fase di progettazione, anche le placche elettriche per interruttori o per prese di corrente costituiscono dispositivi in grado di conformare e completare al meglio lo spazio; a fronte di una intervento non invasivo, quindi, si ha la possibilità di ripensare lo spazio, l’armonia dei colori e della luce, a partire proprio dai dettagli.

Caratteristiche e aspetto delle placche per interruttori

Le placche sono le cornici che servono a rendere più riconoscibili i punti di allaccio alla corrente elettrica e gli interruttori da attivare; la loro funzione è quindi quella di celare le scatole porta frutti, a cui si unisce una funzione estetica, in quanto arredano e caratterizzano lo spazio.

In caso di intervento globale sull’impianto elettrico costituiscono la fase terminale della progettazione: si parte dalle linee, dalle scatoline porta-frutto per poi, infine, procedere con la scelta, da parte dell’utente, delle placche; esse possono essere di diverso aspetto, colore e materiale, da scegliere in base al gusto, all’arredo e al budget a disposizione.

Placca per interruttori Kandra di Simon Urmet
Rinnovare le placche, infine, non vuol dire necessariamente acquistare placche di uguale aspetto da installare in tutti gli ambienti di casa: si può scegliere un unico modello per il salotto, la camera da letto o i restanti spazi, oppure cambiare colori e finiture a seconda del singolo ambiente da configurare.
Come scegliere le placche elettriche

Sul mercato esiste una grande varietà di soluzioni che si differenziano per aspetto, materiali e colori.
Partiamo con i materiali: oramai le placchette luce sono disponibili nei più diversi materiali, che spaziano dai tecnopolimeri al legno, al vetro con funzioni touch, ai metalli.

Per quanto concerne le finiture si va da quella lucida all’opaca.

Per la scelta del colore generalmente si parte dall’analisi cromatica degli intonaci alla presenza di soffitti anticati o di travi in legno. Poi si passa all’arredo, la scelta dei mobili nella stanza, le nuance dei tessuti, i colori delle sedute, nonché la luce artificiale installata e la presenza di finestre che consentono l’ingresso della luce dall’esterno. Il tutto per decidere se spezzare o proseguire nello stesso stile degli elementi sopra descritti.

In ogni caso, indipendentemente dalla resa estetica è molto importante scegliere un prodotto di qualità, sicuro e durevole nel tempo.
Placche per interruttori: esempi sul mercato

L’azienda Simon Urmet SPA propone numerose soluzioni in grado di soddisfare tutte le esigenze; la grande innovazione e soprattutto comodità per l’utente finale riguarda la possibilità di installare tutte le placche della gamma su di un unico supporto.

La tecnologia corre veloce e Simon Urmet sperimenta nuove forme di prodotti in grado di adattarsi perfettamente in ambienti dinamici ed essenziali: si abbandonano i tradizionali pulsanti e i desueti schermi per far spazio alla tecnologia touch.

Stiamo parlando della linea Nea Expì Touch, ossia interruttori touch in vetro nei colori Nero Lava o Bianco Neve, con aree sensibili illuminate a LED blu e attivabili a sfioramento, grazie a superfici perfettamente lisce e dal minimo spessore.
Il caratteristico simbolo circolare dei tasti è sempre illuminato e sfiorandolo aumenta la sua intensità luminosa per confermare che la funzione è attiva; è possibile, inoltre, regolare la sensibilità del comando touch.

Placca Expi Touch Simon Urmet
Chi, invece, fosse attratto dal design ma non interessato alla tecnologia touch, può adottare la linea Nea Expì, caratterizzata da un’estrema pulizia nelle forme, perfetta per gli ambienti dal gusto essenziale e contemporaneo; disponibile in diverse finiture e materiali, ossia in vetro, metallo e alluminio, consente l’integrazione di molti sistemi, non solo interruttori: si va dal classico comando luce alla gestione del clima, al comando per gli avvolgibili fino ad arrivare alle prese elettriche.

Nea Flexa è la linea progettata con un occhio alla tradizione e uno all’innovazione: il design è semplice e moderno e rispetta i gusti di coloro che amano le linee pulite ed essenziali.
Il materiale di base è il tecnopolimero, con quattro finiture differenti: neutra, colorata, metallizzata e speciale; è possibile, inoltre, scegliere tra venti colori che si prestano a effettuare diverse combinazioni per ogni placca.

Per chi ama sperimentare si può scegliere tra i toni speciali Inox lucido, Oro Lucido, Grafite, Wengé, Rovere.

Placca per interruttori Flexa Simon Urmet
La serie civile Nea Kàdra, invece, è il risultato della collaborazione tra Antonio Citterio con Toan Nguyen; si tratta di un prodotto frutto dell’incontro tra forme e colore: dal puro bianco monocròmo al policromo più audace e divertente, tutti caratterizzati da un taglio orizzontale che rende la placca decisamente innovativa rispetto alle classiche.

Le placche, disponibili in diverse finiture, sono abbinabili a tutte le funzioni di un moderno impianto elettrico e permettono la personalizzazione delle installazioni in ogni ambiente della casa; il colore uniforme esalta la purezza e l’originalità delle linee, grazie all’unione di tradizione e innovazione.

Placca Kadra Simon Urmet

Indipendentemente dai modelli finora descritti sul sito è possibile trovare un utilissimo configuratore con il quale creare il prodotto perfetto per le singole esigenze.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>