Consigli per la messa in sicurezza della propria casa

Le abitazioni sono spesso a rischio di subire infrazioni e furti. Alcuni accorgimenti possono risultare necessari per evitare spiacevoli situazioni di questo tipo.

Con l’arrivo della bella stagione aumenta il desiderio di staccare la spina dalla routine quotidiana, magari per una gita fuori porta o addirittura concedersi un week end lontano dai ritmi frenetici della città.

Una delle cosa da non trascurare prima di mettersi in viaggio, onde evitare inutili preoccupazioni e accumuli di stress, è assicurarsi che la casa sia messa nelle opportune condizioni di sicurezza.

Le abitazioni, soprattutto quelle più isolate o situate in grandi città, sono spesso a rischio di subire infrazioni e furti.
Alcuni accorgimenti possono risultare necessari per evitare spiacevoli situazioni: da porte e finestre blindate particolarmente sicure, alle sempre più preziose casseforti, fino ai sistemi di allarme elettronici e a quelli di video-sorveglianza, dove arriva in aiuto una sofisticata tecnologia.
Vediamo insieme alcuni consigli per tenere la casa al sicuro da malintenzionati!
Quanto è sicura la mia casa?

sicurezza in casaSecondo l’ultimo comunicato del Censis del febbraio scorso, solo nel 2013 i furti nelle abitazioni sono stati 689 al giorno, in media 29 ogni ora, uno ogni due minuti.

Nell’arco di dieci anni i furti in abitazione sono più che raddoppiati, con un aumento del 127%

Come in tutte le cose della vita, prima di effettuare qualsiasi tipo di investimento è bene fare un’attenta analisi sul grado di rischio della propria abitazione.
È necessario valutare, in che misura la nostra casa è esposta al pericolo di furti. Bisognerà dunque tenere in considerazione:

-se la casa è una villa o un appartamento;
-il piano in cui è collocata;
-il tipo di condominio;
-la presenza di balconi comunicanti o strutture che facilitano l’arrampicata;
-la presenza di portoni o cancelli;
-la sicurezza abitativa del quartiere circostante;
-il numero e la frequenza di reati già registrati in zona.
Consigli utili per una casa sicura

serratura Una casa ricca di beni di lusso potrebbe essere facile preda di malviventi durante i periodi di assenza più o meno prolungata.

Si consiglia, quando è possibile, di evitare di lasciare troppi contanti o beni di valore incustoditi.

Per quegli oggetti di valore di cui proprio non possiamo fare a meno è bene che siano riposti in cassaforte o in cassette di sicurezza situati in luoghi della casa non troppo banali.

Le Forze dell’Ordine affermano che in caso di furto, i primi posti esaminati dai ladri sono armadi, cassetti, vestiti, l’interno dei vasi, il retro di quadri, letti e tappeti.
Un altro accorgimento da tenere a mente è di essere discreti, cercando di non divulgare sui social network i nostri progetti di viaggio e, soprattutto, evitare accuratamente di lasciare segni di assenza prolungata: luci sempre spente, silenzi, cassette della posta traboccati, sono tutte indicazioni che lasceranno intendere ai ladri di poter agire indisturbati!

Un parente che ritiri la posta o una radio accesa a rompere il silenzio, sono piccole dritte che di per sè potrebbero risultare un buon deterrente a una fastidiosa intrusione!

Non dimentichiamo di coltivare sempre rapporti di buon vicinato.
Un dirimpettaio affidabile, se allertato della nostra assenza, potrebbe prestare facilmente attenzione a rumori sospetti.
Come proteggersi dalle intrusioni

Amare la propria casa significa farne uno spazio a propria somiglianza e proteggerla da intrusioni esterne che possano minare al senso di sicurezza che ognuno di noi desidera provare, almeno nel proprio spazio abitativo.
Le soluzioni possibili per trasformare un ambiente in un luogo a prova di ladri sono tante e andrebbero vagliate in relazione al grado di rischio valutato.
Anche l’aggiornamento di sistemi preesistenti non è da trascurare; porte blindate e sistemi antifurto troppo vecchi potrebbero risultare obsoleti e non più garanti di un buon livello di sicurezza.

porta blindata di Vighi Security Doors
La porta blindata va scelta tra i prodotti certificati, in base alla normativa europea antieffrazione, con serratura di sicurezza, a cilindro europeo o prodotti simili e spioncino.
Le serrature a doppia mappa di vecchia generazione andrebbero senz’altro sostituite!

I sistemi antifurto vanno posizionati non solo all’ingresso ma in tutti i punti di accesso più critici dell’abitazione. In caso di ville isolate o quando i balconi sono comunicati o ancora se le finestre si trovano in prossimità di un accesso alla scala condominiale, questi punti di ingresso andrebbero protetti con avvolgibili in acciaio e grate di sicurezza.

Infine, anche il garage, se comunicante con i piani superiori può essere un luogo attraverso in quale farsi strada in casa.
Scegliere le giuste porte blindate

porta blindata di Vighi Security DoorsTra le varie aziende sopecializzate nella messa in sicurezza della casa attraverso la realizzazione e montaggio di serramenti blindati, segnaliamo Vighi Security Doors.

Porte d’ingresso, persiane blindate, portoni tagliafuoco in soluzioni standard e personalizzate, sono finemente realizzati nel rispetto delle normative di sicurezza internazionali.

La gamma delle porte blindate, vasta e differenziata per strutture e sistemi di chiusura, oltre alla sicurezza della certificazione antieffrazione in classe 3 e 4, offre anche ottimi livelli d’isolamento termico, acustico e di tenuta al vento, all’acqua e all’aria, secondo quanto richiesto dalla marcatura CE.

Il catalogo prodotti comprende porte ad apertura meccanica, con serratura a doppia mappa e a cilindro europeo e porte con tecnologia elettronica. Sono tutte soluzioni che possono adattarsi alle più svariate esigenze abitative.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>